ASM Merano/ Headquarters

Rigenerazione della nuova sede dell’Azienda Servizi Municipalizzati del Comune di Merano.

Stile industriale

Con la nuova sede di ASM Merano, Busselli Scherer Architekten trasforma un edificio a vocazione artigianale in uno spazio di lavoro di ultima generazione. La scelta di mantenere lo stile industriale preesistente è visibile nell’impiantistica a vista, nei soffitti cementizi, nell’introduzione di una scala dalla forte connotazione materica. In questa cornice massiccia si inseriscono elementi leggeri come il vetro delle facciate e delle divisioni interne, il legno scelto per gli arredi e la naturalità data dal verde.

Riuso adattivo

La nuova sede della municipalizzata meranese nell’area ex Bosin è un esempio di riuso adattivo. Grazie al recupero e alla rigenerazione degli ambienti, che un tempo erano adibiti a deposito, è stato possibile dare nuova vita a un edificio in disuso con importanti benefici sul piano della sostenibilità. Quando uno stabile viene demolito e rimosso il carico energetico generato viene perso e, la nuova edificazione, comporta ulteriori costi energetici che gravano sul nostro ecosistema. Con il riuso adattivo, invece, è possibile riutilizzare edifici esistenti conservando il patrimonio edilizio in essere. Un atto di responsabilità nell’affrontare la crisi climatica globale.

Interni

È un fortunato gioco di altezze, materiali e divisioni quello creato per l’interior dal nostro team. Una scelta morbida ed elegante dove la luce può attraversare intere pareti vetrate e propagarsi nello spazio. Il soffitto alterna pieni e vuoti riproponendo il concetto di fluidità spaziale che caratterizza l’intera sede. Anche la disposizione degli ambienti è studiata per favorire un attraversamento fluido dell’intera area tra uffici trasparenti, ambienti meeting intervallati da tea room, angoli botanici e arredi su misura. Quest’ultimi, in particolare, sono realizzati su disegno in legno naturale e stoffa così da creare un’atmosfera accogliente dove spazi di condivisione e nicchie private convivono armonicamente. Completano il quadro d’insieme i pattern che, con ricercatezza, vestono alcuni elementi architettonici interni caratterizzandone lo stile.

8.000 m3

Volume complessivo

1.800 m2

Superficie lorda

2

Piani

Concetto

La nuova sede ASM firmata Busselli Scherer Architekten è pensata per ospitare 45-50 posti di lavoro, diverse sale meeting, sportelli aperti al pubblico e ulteriori spazi di condivisione dedicati al personale. A caratterizzare il concetto architettonico è la massima flessibilità d’uso. Internamente l’area amministrativa è divisa in area aperta al pubblico – sportelli e accettazione clienti – e area uffici con reparti operativi e direzionali. Reception, sportelli e aree di attesa sono localizzate in prossimità dell’ingresso principale e godono di importanti affacci vetrati che favoriscono l’illuminazione naturale degli ambienti.

-

Lungo le facciate vetrate dell’edificio si trovano gli uffici amministrativi e centralmente sono disposte le sale riunioni e le aree comuni. Qui il materiale di partizione prevalente è il vetro al fine di facilitare e promuovere il lavoro di squadra e la cooperazione. Una scelta che, evitando la forma open space, mantiene intatta l’apertura visiva e operativa tra reparti e personale. Inoltre, le divisioni tra ambienti sono pensate per poter essere modificate nel tempo favorendo il concetto di flessibilità.

ASM Merano

L’Azienda Servizi Municipalizzati di Merano fornisce a cittadinanza e turisti diversi importanti servizi. Tra questi la fornitura dell’acqua potabile, la raccolta dei rifiuti, l’illuminazione pubblica. La sede amministrativa dell’azienda si sposta da viale Europa alla zona produttiva ex Bosin; in un edificio esistente a pochi passi dal più famoso Ippodromo di Merano. Il progetto commissionato allo studio Busselli Scherer Architekten si concentra sulla rigenerazione degli spazi interni e della facciata esterna.

Fotografia D. Perbellini