Trilitica – NOI Techpark/B6

Innovazione & Rigenerazione

Verso il primo edificio in Italia
per laboratori e uffici certificato Zero Carbon

Un’opera mixed-use – che ospiterà laboratori, uffici e open space – pensata per azzerare la sua impronta di carbonio grazie a una progettazione fondata sull’essenzialità e sulla purezza compositiva, sulla ricerca applicata al ciclo di vita e all’impatto dei materiali costruttivi, su un approvvigionamento energetico green e sulla qualità abitativa di spazi di lavoro e laboratori certificati “my green lab”. Trilitica – l’edificio per la ricerca che sorgerà al lotto B6 del NOI Techpark di Bolzano – è un progetto sostenibile concepito per diventare il primo edificio per uffici e laboratori in Italia certificato Zero Carbon.

Interior design e laboratori smart
In linea con il concetto architettonico dell’opera, il progetto di interior design si ispira alla purezza. Materialità essenziali, a volte cangianti, si alternano ad arredi dalle linee morbide. Unico accento cromatico che connota gli ambienti dell’edificio è il blu. Una palette ispirata al mondo idrologico, ai fiumi, all’acqua – tutti elementi protagonisti delle attività di ricerca interne all’edificio. A rafforzare la filosofia green di Trilitica entra in gioco un’ulteriore certificazione legata al mondo della ricerca in laboratorio: “my green lab”. Questa certificazione attesta la riduzione dell’impatto ambientale dei laboratori favorendo comportamenti virtuosi.

Biophilic Design

Internamente l’opera è studiata in chiave human centered. A tal fine il progetto prevede grandi aperture per favorire l’ingresso della luce naturale e la presenza di patii interni dedicati alla vegetazione dove gli utenti possono sostare beneficiando degli effetti positivi legati al Biophilic Design.

Studio del pilastro di facciata

 

La facciata
La facciata è un elemento fortemente identitario. Si parte dal concetto archetipico del portale, un oggetto trilitico elementare, per poi svilupparlo in chiave plastica. Dalla base alla sommità il monolite risponde al comportamento statico della struttura, creando una composizione che si alleggerisce salendo. È così che Trilitica esprime la sua naturale essenza.

Tra ricerca e progettazione
La progettazione del lotto B6 è il risultato di una ricerca formale dove prestazioni statiche dell’edificio e linguaggio architettonico dell’opera sono protesi all’ottimizzazione. Trilitica si allinea all’anima industriale del quartiere, insediandosi con coerenza e generando un nuovo marker di contesto. Lo studio compositivo del gruppo di progettazione mette al centro il volume riducendolo all’essenziale. L’edificio è puro, privo di contaminazioni, assoluto. Forma e statica coincidono.

Masterplan

Il volume architettonico si insedia all’interno di una sequenza urbana in affaccio su via Buozzi, a Bolzano, adeguando le sue forme al sito di riferimento. Trilitica è un parallelepipedo allungato lungo l’asse est/ovest il cui sviluppo, compatto e unidirezionale, crea due fronti percettivi distinti.

34.500 m3

Volume fuori terra

2.100 m2

Superficie lotto

7

Piani fuori terra

2

Piani interrati

NOI Techpark

Il NOI Techpark (acronimo di Nature of Innovation) è il parco scientifico e tecnologico dell’Alto Adige. Un’area imponente, industria pesante ieri e hub di innovazione oggi, teatro di un ambizioso progetto architettonico di rigenerazione urbana. Qui sorgerà il progetto del Lotto B6, un’opera mixed – use che si comporrà di spazi dedicati ad uffici, laboratori di ricerca e open space. Al B6 si insedieranno diversi attori afferenti al mondo della ricerca e dell’innovazione, tra questi EcoCenter, UniBZ e il partenariato ITEC.

Rendering The Moor